Per info: 335-6111237

Riflessioni su… dolore e sofferenza

Copia di cristo

Il Circolo Culturale Tavola di Smeraldo si pone come obiettivo quello di organizzare ricerche culturali storiche, filosofiche, etiche ed antropologiche destinate alla crescita intellettuale dei propri soci e della collettività attraverso lo studio e la divulgazione della storia e della cultura del periodo Medievale, la nascita e lo sviluppo delle religioni nel quadro politico-sociale Mediterraneo nel periodo storico compreso fra la loro nascita ed il 1500 d.C., affrontando tematiche legate all’esistenza umana in tutte le sue sfumature. Fra queste ha scelto in particolare il dolore, la sofferenza e la morte come approfondimento specifico per una parte degli studi promossi.

L’obiettivo in questo ambito è quello di riunire le più importanti voci dell’algologia piemontese e permettere ai cittadini di partecipare, per la prima volta, ad un convegno seduti al fianco degli addetti ai lavori, con cui confrontarsi nelle discussioni aperte. Con le sessioni del mattino si vogliono affrontare due temi chiave: il primo, riguardante la terapia del dolore non oncologico, con particolare attenzione all’utilizzo, anche in questo campo, dei farmaci oppioidi, ormai riconosciuti come sicuri e di grande beneficio; il secondo è quello dei settori particolari dell’algologia. Abbiamo scelto la lombalgia e lombosciatalgia per l’importanza epidemiologica che questo tipo di sofferenza riveste, la partoanalgesia come risultato dell’evoluzione culturale della terapia del dolore del terzo millennio, le tecniche non farmacologiche per la gestione del dolore e prima fra tutte l’ipnosi terapia; chiude la sessione una relazione sul concetto del prendersi cura, che non è guarire e basta ma occuparsi della persona a 360 gradi, fino anche a portarla a guarigione.

Come è nostra consuetudine, una tavola rotonda, guidata dal Dr. Oscar Bertetto, concluderà la giornata di studio: “Alimentazione/ idratazione e sofferenza alla fine della vita”, in cui non necessariamente si dovrà giungere ad una conclusione univoca, infatti sono chiamati alla discussione rappresentanti di scuole di pensiero anche molto distanti fra loro. Il nostro scopo è fornire ai cittadini e al personale sanitario tutte le armi adeguate per cominciare ad avvicinarsi al problema in modo chiaro, cercando di essere il più imparziali possibile. In questa occasione la Tavola di Smeraldo non promuoverà una linea di pensiero, ma porterà sul tavolo della discussione più posizioni e modalità differenti di affrontare il problema.

Programma

Locandina

Atti del Convegno

Rassegna stampa

Facebook

Vai alla nostra pagina Facebook

Contatore visite

Contatore