Per info: 335-6111237

I CONVEGNO INTERREGIONALE LA STREGONERIA NELLE ALPI OCCIDENTALI

 

 2010 San Benigno C.se (TO)

Il I° Convegno Interregionale Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta ha gettato le basi per la prosecuzione dei lavori negli anni futuri. Presenti alla manifestazione i Sindaci dei Comuni di Levone (TO), Dott Maurizio Giacoletto e Saint Denis (AO), Dott Guido Theodule che si sono dichiarati disponibili nel creare una seconda edizione del convegno nel 2011.

La manifestazione si è articolata in tre momenti fondamentali: il Convegno, la rievocazione storica e la Cena Medievale.

Nella prima parte del Convegno si è dato spazio ad approfondire tematiche generali sul “Pensiero magico” in cui si è cercato di far calare il pubblico in quella che poteva essere l’atmosfera culturale-religiosa dell’epoca a cura del Prof. Massimo Centini, antropologo e scrittore di innumerevoli testi sul tema. Successivamente il Dr Paolo Cavalla vice-presidente del Circolo, si è spinto dentro il concetto e la nascita dell’eresia dalla sua comparsa fino al periodo dell’Inquisizione. Infine, ha concluso la prima sessione con un percorso trasversale all’interno del Sabba dal punto di vista storico e simbolico il Dr Sandy Furlini Presidente del Circolo Culturale Tavola di Smeraldo. Nella seconda parte del Convegno si è scesi nel particolare dell’Inquisizione nel nostro territorio con tre relazioni che hanno descritto processi e roghi avvenuti nelle tre regioni coinvolte: Levone (TO) per il Piemonte con il processo e rogo di tre donne nel 1474, a cura del Sig. Pierluigi Boggetto, la Regione Valle d’Aosta con la descrizione delle “Feyturerie” e dei processi avvenuti in Valle a cura della Dott.ssa Silvia Bertolin, ed infine Triora (IM), in rappresentanza della Regione Liguria, con la particolarissima storia del suo interminabile processo che assume caratteristiche peculiari, date dall’assenza di condanne a morte, relazione a cura del Prof. Massimo Centini.

Al termine del Convegno si è svolta la rappresentazione del Processo alle Masche di Levone con cattura delle streghe, lettura dei capi di accusa, condanna ed infine rogo delle incriminate, risultata particolarmente suggestiva e coinvolgente, sotto un cielo carico di una insolita neve di marzo.

Il rivisitare angoli oscuri della nostra storia passata diviene oggi un grande insegnamento alla luce della maggior consapevolezza che si raggiunge dalle esperienze legate alla sofferenza. Il fenomeno dell’Inquisizione ha certamente segnato la storia d’Europa ed in particolare quella del nostro territorio alpino portando al rogo decine di persone, molte delle quali colpevoli del solo fatto d’esser donne in un momento storico difficile per tutti.

Rassegna stampa:

 

 

Facebook

Vai alla nostra pagina Facebook

Contatore visite

Contatore